(Da 1 a 2 di 2)  
16 dicembre 2016 18:19 - lucillafiaccola1796
mica tutti inconsapevoli. Ma anche i Consapevoli, che ci possono fare se sono da soli a combattere il MALAFFARE? Di chi la colpa? Governi e quindi partiti ed apparati carciofari di stato le cosiddette Istituzioni DISTRUZIONI privatizzate come banca d'italia, consob, dragoncelli e draghi vari e predecessori della goldman sachs mano e piede di scudorosso...che è talmente l eletto che si vuole pappare tutta la Terra, con Noi sopra. Gli tocca accontentarsi, visto che la Luna è irragiungibile a causa delle fasce di Van Allen! Una altra bufolata stanley kubrikiana made in holly wood!
Però, però, stessero attenti che i FORCONI hanno già ARRESTATO un parlano e mentono, per gioco. I correntisti MPS si potrebbero incazzare per il fatto che vogliono che resti una banca d'affari e di speculazione, quindi bisca, anziché una banca Banca come descritta dal Maestro Direttore savpg8801, che ringrazio come sempre.
16 dicembre 2016 15:25 - savpg8801
Ragionissime, Pedone!
Quella del Monte dei Fiaschi di Siena non sarà la peggiore storia di casino bancario, ma sicuramente la più complicata. Peggio di una guerra orientale dove tutti sono contro tutti.
Il problema totale è certamente da rivedere non mettendo pezze quotidiane, ognuna di colore diverso dall'altra. E non solo da parte della Istituzione in giudicato, ma di tutto il correlato di controllo, politico ed europeo e non ultimo, mediatico.
A quando i provvedimenti per sanare una volta per tutte e sulle ceneri ricostruire le banche quali Templi di reale tutela del Risparmio e conduzione inequivocabile dell'utilizzo di questo risparmio?
A quando smetterla definitivamente di considerare la banca un'azienda privata che compra noccioline, le inscatola e cerca di venderle; se non ci riesce i suoi padroni o azionisti ci rimettono e finisce fra di loro. La banca invece utilizza materia prima che consiste in soldi, dico s o l d i , dei cittadini inconsapevoli.Ma compaiono tutti i rischi per gli azionisti (che in effetti sono i risparmiatori che in genere non possono neppure decidere ed amministrare e con il pretesto che siano consapevoli effettivamente delle "scelte" spesso incognite che fanno affidando soldi alle banche o acquistando azioni) o padroni come quelli delle noccioline? E il tutto senza considerare che c'è assenza di colpa. I soldi di milioni di risparmiatori non sono noccioline!
In tutte queste faccende si tende sempre a colpevolizzare i depositanti-investitori-risparmiatori al posto dei fruitori di prestiti o finanziamenti che non hanno onorato i propri debiti. Quasi osannati e mai citati di colpevolezza e di pena. Chi sarebbe, secondo voi, il vero colpevole?
  (Da 1 a 2 di 2)