portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
cerca

Lettera aperta a Poste Vita S.p.A.

 
Gentile dott.ssa Maria Bianca Farina,
 
faccio seguito all'incontro avuto in occasione della trasmissione televisiva "Mi Manda Rai Tre" di Venerdì 6 Febbraio 2009 sulle Index Linked vendute da Poste Vita denominate "Classe 3A Valore Reale" e "Ideale".
Dopo la trasmissione si sono rivolti a noi molti vostri clienti raccontando sostanzialmente la stessa storia: i prodotti sono sempre -sempre- stati venduti come "a rendimento minimo e capitale garantito" senza mai sottoporre la documentazione informativa.
Vogliamo far credito alla sua apertura finalizzata a migliorare la vostra proposta di trasformazione che, allo stato attuale, implica una perdita, in termini di valore reale, di circa un 30%.
La prima richiesta che le facciamo, per avviare una collaborazione che migliori la proposta di trasformazione delle polizze, riguarda la trasparenza.
In trasmissione Lei ha sostenuto che gli standard di trasparenza all'epoca della sottoscrizione dei contratti non erano così elevati come quelli che il mercato pretende oggi.
Bene, la invitiamo a colmare oggi questi standard informando sul contenuto dei cdo sintetici sottostanti le polizze della linea "Programma Dinamico".
Riteniamo indispensabile che i sottoscrittori di questi strumenti siano messi nelle condizioni di conoscere il reale valore di questi titoli, per meglio valutare la bontà della vostra proposta di cambio, da Programma Dinamico ad "Ad Hoc".
La invitiamo quindi a pubblicare sul vostro sito Internet (www.postevita.it) tutte le specifiche dei titoli e/o dei contratti derivati che compongono i titoli sottostanti a ciascuna polizza della linea Programma Dinamico con le variazione che sono eventualmente intercorse dalla data di emissione ad oggi.
Esperti indipendenti, così, potranno oggettivamente valutare i rischi connessi a questi prodotti in rapporto al valore attuale pubblicato sul vostro sito.
La trasparenza è importante, non soltanto per i sottoscrittori delle polizze oggetto di proposta di trasformazione (al fine di poter valutare in modo informato se aderire o non aderire). Ha una rilevanza estrema anche per i sottoscrittori delle polizze il cui valore sta calando drammaticamente e possono voler scegliere se disinvestire oggi o continuare a rischiare.
Senza conoscere con esattezza quali sono le specifiche caratteristiche dei titoli sottostanti, non è possibile prendere decisioni consapevoli né in merito alla trasformazione che proponete, né in merito all'assunzione dei rischi relativi alle altre polizze.
In tema di trasparenza, i prospetti informativi delle polizze dicono che: "Ciascuna diminuzione del valore dei Titoli Sottostanti e la relativa conseguenza sull'importo pagato a scadenza dal Titolo, saranno notificate tramite pubblicazione di un avviso su Il Sole 24 Ore". Non mi risultano pubblicazioni di avvisi di questo tipo, qualora vi fossero stati, le chiedo di ripubblicarli sul vostro sito Internet. Nel caso in cui non abbiate pubblicato nessun avviso, le chiedo di chiarire come sia possibile che la polizza Ideale oggi valga 25 centesimi ogni 100 nominali, perdendo il 75% del suo valore, senza che vi siano state diminuzioni di valore dei titoli sottostanti.

Nella speranza di una sua considerazione, porgo,
distinti saluti
Alessandro Pedone
Responsabile Aduc per la Tutela del Risparmio


Per maggiori informazioni tecniche sul problema, si veda questo articolo.
 
 

Iniziativa conclusa

 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori