testata ADUC
Fondo immobiliare Invest Real Security - Poste Italiane
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
30 dicembre 2016 0:00
 
Sono un quotista del fondo immobiliare IRS, Invest Real Security, acquistato nel 2003 presso Poste Italiane. Il fondo in oggetto è stato disastroso e dopo 13 anni verrà liquidato con un valore irrisorio rispetto al valore iniziale di 2500 euro. Volevo sapere se avete ricevuto segnalazioni da altri piccoli risparmiatori come me e se si può fare qualche cosa rispetto al collocatore Poste italiane e la società di gestione InvestiRE Sgr.
Alessio, da Limbiate (MB)

Risposta:
Siamo già in contatto con parecchi quotisti, numero destinato ad esplodere nei prossimi mesi nel momento in cui saranno comunicati i dati definitivi della gestione.
La stagione d'oro (per le società di gestione ed i collocatori) vissuta nel decennio passato sta ora dando i propri frutti, si fa per dire. Il fondo Invest Real Security è giunto a scadenza, e la prossima primavera sarà distribuito il residuo di gestione. La perdita a carico dei quotisti della prima ora è purtroppo molto elevata. Accampare pretese nei confronti della società di gestione è assai difficile perché quella del gestore è un'obbligazione di mezzi e non di risultato. Vale a dire che si possono contestare solo episodi di colpa grave del suo operato e non il fatto che la gestione abbia generato perdite.
Assai diverso, per fortuna dei quotisti, è il ruolo del collocatore che deve sototstare alle regole sui servizi di investimento. Abbiamo già verificato che non poche volte Poste Italiane non ha correttamente svolto il proprio lavoro, e quindi è possibile rivalersi. Un primo strumento nascerà il prossimo 9 gennaio, quando sarà finalmente operativo l'Acf, Arbitro per le Controversie Finanziarie, presso la Consob. A parte le inviamo le istruzioni per una nostra prima valutazione dello specifico caso.
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori