portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
Polizza Mediolanum: lo sfogo di un cliente
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
5 novembre 2004 0:00
 
Gentilissimi signori sono un 34 enne metalmeccanico della prov. di Como e vorrei segnalarvi il mio caso... purtroppo. Nel Luglio del 1997 ho stipulato una polizza alla Mediolanum di Basiglio (MI) Palazzo Meucci Milano 3 via Francesco Sforza tramite l'agente Molteni Ezio di Tavernerio (CO), chiamata: piano pensione personalizzato Anni d'oro. Ho versato a questi, tramite banca sette rate di circa 1 500 000 lire ogni 6 mesi fino a Gennaio 2000 per un totale di £ 10 727 200 (euro 5540,14), dopodiche' ho interrotto i pagamenti un po' perche' non credevo piu' in queste cose preferendo investire soldi su me stesso nel campo professionale ed un po' anche alla luce di quanto vedevo alle trasmissioni (tipo Mi manda Rai tre, ecc.) dove venivano coinvolte polizze vita e simili... Volendo poi riscattare il premio (settembre 2002; passati quindi i 5 anni necessari per non dover piu' rendere allo Stato quel milione e mezzo circa recuperato nei tre anni di versamento grazie al mod. 730) l'incaricato contattato al numero verde 800 107 107 mi ha quantificato la cifra corrispondente in euro 2990 (si, state leggendo bene 2990 euro). Inutile che vi descriva i ragionamenti, che sono conseguiti... sia con l'interlocutore che, poi, con l'agente rappresentante... ed infine con me stesso. Se non erro questi si trattengono il 46% di quello che ho versato!! Ma ci credete? Se non mi fosse capitato di persona e me lo avessero invece raccontato non ci crederei... Intanto se fanno queste cose e' perche' possono... ci sara' il classico art. comma ecc. celato nel contratto, chissa' dove, naturalmente indecifrabile se non dai migliori Avv. o notai, magari anche soci o dipendenti del commissionario, tutto fatto ad arte per non essere perseguiti legalmente denotando cosi' una premeditazione nel truffare o mal che vada al ricatto, nel senso che: "o stai con noi fino alla fine continuando a versare (con la speranza che potete immaginare adesso che ho visto come fanno i conti...) o ti prendi questi... ". Con buona pace dell'amica ISVAP. A scuola avevo 8 in matematica e certi conti li sa fare anche chi aveva 4... Il bello (se mi passate il termine) e' che non mi sto riferendo ad un singolo.. ma ad una intera organizzazione di forse centinaia di persone. Mi chiedo con quale orgoglio guardano negli occhi i loro figli... consapevoli di aver raggiunto benessere truffando e approfittando dell'ignoranza di persone oneste... a stipendio fisso. Vogliate perdonarmi queste "uscite" ma la botta e' ancora calda... E' mai possibile che nessuno di loro si faccia scrupoli di fronte al fatto che una volta truffato, il cliente fara' spargere a macchia d'olio la vicenda, sicuri di non esserne in qualche modo infangati? Sono proprio cosi' intoccabili, legalmente parlando? A questo punto non saprei che fare... rivolgermi ad un avvocato sapendo che, oltre a doverlo pagare, dovro' anche aspettare chissa' quanto tempo senza la certezza di averla vinta? Tutte queste cose le conoscono benissimo anche loro, anzi magari puntano anche sul fatto che, oltre ad essersi salvaguardati legalmente prima, grazie al gia' citato articoletto comma ecc., la gente non se la sente di affrontare tutto cio' ma anzi vuol dimenticare al piu' presto la vicenda limitandosi a fare la massima cattiva pubblicita' possibile... A me questo sinceramente non basta... mi stanno rubando troppi soldi... un qualcosa del genere me l'aspettavo ma non di questa entita' e non volendo fare pazzie Vi sarei grato se mi forniste qualche consiglio... L'agente Molteni mi ha parlato di "costi iniziali"; AH AH AH quali? Due scartoffie e qualche Kbite? Oltretutto quest'ultimo dopo il racconto della vicenda per telefono mi ha promesso di interessarsi presso personale a lui confidente onde informarsi meglio su eventuali errori burocratici altro per quantomeno giustificare la cosa dopodiche' mi avrebbe chiamato, il tutto nel giro di due o tre giorni. Io ho risposto che a me le giustificazioni non interessano; io voglio i miei soldi! Be' e' passata una settimana ma logicamente (per chi la truffa e' una cultura) non si e' fatto vivo nessuno. Quando nel passato gli chiedevo informazioni su investimenti o versamenti da fare sempre su quel fondo pensione eccome se chiamava, anzi arrivava... in scooter o in auto a casa mia con precisione svizzera!!! Per fortuna che non ho mai versato ulteriori soldi... Probabilmente il Signore mi guardava dall'alto in quei momenti... Se voleste contattarmi Vi prego di farlo via e-mail o al cellulare dopo le 19.00 durante i giorni feriali e tutto il giorno il Sabato e la Domenica in quanto vivo ancora con i miei genitori che hanno una certa eta' (classe 1924 e 1928) e logicamente non vorrei coinvolgerli in questa vicenda Turbando cosi' la loro meritata tranquillita'. Vi ringrazio, distinti saluti.
Boris, da Ponte Lambro/Como
P.S.: questo fatto risale al 2002. Sono consapevolmente responsabile di quello che ho scritto, tutto documentabile, naturalmente...

Risposta:
purtroppo la sua e' la storia assolutamente classica e c'e' poco da commentare. L'unica informazioni utile che possiamo dirle e' che c'e' anche la soluzione di non ritirare i soldi e non continuare a versare. A scadenza le penali previste per il riscatto non ci saranno ed il danno sara' minore.
Consulenza
Ufficio reclami
LETTERE IN EVIDENZA
6 novembre 2004 0:00
Collocamenti azionari con esito deludente
6 novembre 2004 0:00
Axa Protezione Patrimonio
5 novembre 2004 0:00
Parmalat: costituzione di parte civile
5 novembre 2004 0:00
Capitale Subito: sono allarmato, che fare?
5 novembre 2004 0:00
Esecuzione degli ordini
5 novembre 2004 0:00
Polizza Mediolanum: lo sfogo di un cliente
5 novembre 2004 0:00
Aspetti fiscali del default delle obbligazioni argentine
5 novembre 2004 0:00
Ares FIP di Fineco vita: un buon affare?
5 novembre 2004 0:00
Consigli su investimenti
5 novembre 2004 0:00
BPU Pramerica Bilanciato Euro a rischio controllato, Arca TE e AAAMaster flessibile: qual e' il migliore?
5 novembre 2004 0:00
Liquidita’ ETF
Donazioni
TEMI CALDI
30 ottobre 2014 (1 post)
Forexpiu
29 ottobre 2014 (33 post)
Rendita previdenziale: quanto incidono i costi dei prodotti?
23 ottobre 2014 (1 post)
Zero coupon bond scadenza lunga
21 ottobre 2014 (11 post)
OVB - Consulenza patrimoniale srl
17 ottobre 2014 (14 post)
Obbligazioni a tasso fisso: alcuni concetti di base
12 ottobre 2014 (2 post)
Un organismo per la soluzione delle controversie negli investimenti finanziari
12 ottobre 2014 (2 post)
Fxgm
10 ottobre 2014 (1 post)
Estinzione Seven Stars Invest.
9 ottobre 2014 (18 post)
Atlanticlux High Solution: la solita vergogna
8 ottobre 2014 (2 post)
Tassazione polizze index-linked
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori