testata ADUC
Polizze vita: tasso tecnico, tasso di rendimento e tasso retrocesso
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
27 luglio 2006 0:00
 
Spett. Aduc, parlando di polizze vita, nonostante le informazioni trovate sul vostro sito, non riesco ancora a capire la differenza tra tasso tecnico, tasso di rendimento annuo, tasso di rendimento annuo attribuito. Sono la stessa cosa? Altrimenti, come sono legati? Ho letto anche che un capitale portato in riduzione viene comunque rivalutato, ma con che tasso? Esiste una formula per calcolare questa rivalutazione? Vi ringrazio sentitamente.
Marco

Risposta:
I premi versati in una polizza vita vengono investiti (al netto dei caricamenti e altri oneri previsti) in una gestione c.d. separata (o in un fondo assicurativo) che di anno in anno si rivaluta (o si svaluta) in base all'andamento degli investimenti effettuati. Al cliente viene retrocessa (riconosciuta) una parte del rendimento della gestione separata. Il tasso tecnico e' il tasso di rivalutazione minimo garantito dal contratto, a prescindere dal rendimento della gestione separata. Provo a farle un esempio per cercare di chiarire le cose. Ipotizziamo che una polizza preveda le seguenti clausole:
- aliquota di retrocessione: 80%
- tasso tecnico: 3%
Se la gestione rende in un anno il 5%, al cliente verra' riconosciuto il 4% di rendimento (che equivale all'80% del 5%) sui soldi investiti. Se la gestione rende il 2%, al cliente verra' riconosciuto comunque il 3% (minimo garantito), e non l'1,6% (che equivale all'80% del 2%). Il capitale in riduzione viene rivalutato generalmente al tasso di rivalutazione della gestione separata (o del fondo assicurativo) cui e' collegata la polizza. Anche in questo caso generalmente e' prevista un'aliquota di retrocessione, quindi al cliente non andra' l'intera rivalutazione, ma una parte di essa (l'80%, nel nostro esempio).
-----------------
Ha risposto Luca Tonel
clicca qui
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori