testata ADUC
Blocco conto corrente per ritardo pagamento rata
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
13 dicembre 2012 0:00
 
Salve,
a causa del ritardo del pagamento di una rata di un finanziamento che ho in corso presso la mia banca (o meglio la finanziaria della mia banca), il giorno stesso (3 cm), quello in cui si aspettavano l'accredito della pensione che è mancato perché è stata spostata, la banca mi ha bloccato il conto.
Sul succitato conto il giorno 14 cm arriverà la seconda delle due pensioni e domando se, non appena arriverà la seconda pensione, la situazione tornerà alla normalità, mi è stato risposto così dal direttore: "Poi vedremo".
Ho parlato nel pomeriggio con un impiegato che conosco da prima che arrivasse questo nuovo direttore e sembra che abbia raggiunto un accordo per cui tratterranno la rata del cm e quella di quello pv in garanzia.
Tuttavia, non sono ancora tranquillo.
Io mi trovo all'estero e mia mamma che è la cointestataria del conto è a casa convalescente da una brutta caduta, pertanto tutti e due siamo impossibilitati a recarci direttamente in banca.
Cosa mi consigliate di fare per risolvere il problema?
Distinti saluti.
Davide, da Bari (BA)

Risposta:
Se lo scoperto è sanato, non ci sono certo i motivi per tenere bloccato il conto corrente.
Anche trattenere la rata che ancora deve scadere è un provvedimento eccessivo, del resto.
Crediamo che non accadrà altro, nel caso occorrerà protestare energicamente. Potrà farlo anche per iscritto.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori