testata ADUC
Consulenza finanziaria indipendente
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Alessandro Pedone
14 aprile 2003 0:00
 
Come ottenere della consulenza finanziaria indipendente?
In primo luogo e' necessario sottolineare che l'indipendenza e' si' un pre-requisito di una vera prestazione professionale, ma da sola, non garantisce ne' competenza ne' correttezza.

Esistono promotori finanziari che non sono indipendenti ma che sono competenti e corretti, cosi' come esistono consulenti finanziari indipendenti che non sono sufficientemente preparati e che non si fanno scrupoli a rimettere parcelle che non hanno nessuna relazione con l'effettiva prestazione effettuata. E' importante sottolineare questo perche' la scelta di un professionista e' una cosa molto delicata che va effettuata con molta attenzione. Altrimenti si rischia di rimanere fortemente delusi.

E' necessario informarsi affondo sul tipo di prestazione professionale che e' in grado di svolgere e sul costo della stessa. E' importante chiedere anche informazioni sulla sua formazione professionale. Da dove viene la preparazione professionale che dice di avere? In Italia, non esistono scuole che formano consulenti finanziari o pianificatori finanziari.

Ogni consulente di investimento, come qualsiasi professionista, ha la sua specifica impostazione. C'e' chi ha un orientamento piu' legato all'attenzione verso i movimenti dei mercati finanziari nella convinzione di poter anticiparli, e c'e' chi presta piu' attenzione alla progettazione del patrimonio (minimizzando i rischi ed i costi e massimizzando le probabilita' di raggiungere gli obiettivi finanziari in qualunque condizione di mercato), nella convinzione che sia del tutto impossibile e dannoso tentare di anticipare i movimenti del mercato.
I secondi, si definiscono pianificatori finanziari e sono la categoria di professionisti alla quale appartiene chi scrive.
In linea generale, e' bene diffidare dai consulenti che ritengono di poter sapere quando e' il momento di entrare o di uscire dal mercato o quale singolo titolo scegliere, se non altro per il rischio aggiuntivo che comporta seguire i loro consigli.
Un buon pianificatore finanziario si preoccupa di fare molte domande sulla situazione patrimoniale e personale del cliente. E' necessario diffidare dai consulenti che non fanno un'accuratissima analisi della situazione del cliente prima di esprimere qualsiasi suggerimento in materia di investimenti finanziari. L'analisi della situazione del cliente deve necessariamente richiedere, come minimio, un paio d'ore, per le situazioni piu' semplici.

L'associazione attualmente più rappresentativa dei consulenti finanziari indipendenti è NAFOP. Sul loro sito è possibile trovare l'elenco dei professionisti iscritti. Ricordiamo che essere iscritti ad un'associazione non è certo garanzia di alcunché.
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori