testata ADUC
Negato rimborso premio polizza su finanziamento
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
12 maggio 2017 0:00
 
Nel luglio 2016 ho stipulato un contratto di finanziamento con Compass per un importo di 10000 euro da restituire in 84 mesi, aderendo in contemporanea al programma protezione salute di Europe Assistance per tutta la durata del contratto.
Ai primi di maggio 2017 ho estinto anticipatamente il finanziamento con Compass, dove mi veniva richiesta a chiusura una somma di 11.495 a fronte dei 10000 iniziali. ho verificato che 1848 euro era l'importo della polizza sottoscritta.
Ho contattato Europe Assistance, che mi comunica di dover richiedere direttamente a loro tramite mail l'importo del premio non goduto.
Mi comunicano che mi restituiranno solamente gli ultimi due anni di polizza, perché nel modulo di adesione e' presente una clausola.
La clausola dice:
"il premio per la copertura di durata poliennale e' ridotto in virtù dell'applicazione dello sconto di circa il 12%. A fronte della riduzione di premio l'assicurato non puo'? esercitare la facoltà di recesso del contratto per i primi 5 anni di durata contrattuale".
E' legale questa clausola?
Maria, da Magliano Romano (RM)

Risposta:
La clausola dello sconto a fronte dell'impegno a non recedere nei primi cinque anni è legale ma non c'entra niente col diritto a vedersi restituire la quota-parte non goduta di premio unico anticipato.
Il Decreto Legge 179/2012 convertito dalla Legge 221/2012, all'articolo 22 comma 15-quater e seguenti prevede che nei contratti di assicurazione connessi a mutui e ad altri contratti di finanziamento, per i quali sia stato corrisposto un premio unico il cui onere è sostenuto dal debitore/assicurato, le imprese, nel caso di estinzione anticipata o di trasferimento del mutuo o del finanziamento, restituiscono al debitore/assicurato la parte di premio pagato relativo al periodo residuo rispetto alla scadenza originaria, calcolata per il premio puro in funzione degli anni e della frazione di anno mancanti alla scadenza della copertura nonché del capitale assicurato residuo. E' la legge stessa, quindi, a prevedere che il rimborso si calcoli in base al tempo. Un reclamo dovrebbe essere sufficiente a sbrogliare la matassa. In caso contrario, l'Ivass dirimerà la questione a suo favore
http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F2180/Allegato2_Guida%20ai%20reclami.pdf
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori