testata ADUC
MYWAY-4YOU. I "risultati" della prima riunione della commissione di conciliazione: roba da Jurassic Park!
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
4 agosto 2003 0:00
 

Firenze 4 Agosto 2003 - Dopo quasi tre mesi dalla firma della bozza di accordo tra alcune associazioni di consumatori ed il Monte dei Paschi di Siena, si e' tenuta la prima riunione della commissione di conciliazione. La commissione ha affrontato "la bellezza" di 17 casi, 10 dei quali sono stati rimborsati mediamente per il 90% del capitale investito.
Questi "risultati" sono stati presentati come "prime vittorie dei risparmiatori". Complimenti! Roba da Jurassic Park! Analizzando 17 casi ogni tre mesi, forse fra qualche decina d'anni si riuscira' a risolvere il contenzioso...

Non e' questa, comunque, la cosa maggiormente preoccupante. Questa commissione avvalora l'ipotesi, a nostro giudizio errata, che il prodotto sia valido tecnicamente e legalmente e che i soli errori commessi dalla banca siano avvenuti in fase di vendita e non di progettazione del prodotto.
Non e' cosi'. Lo stesso governatore della Banca d'Italia, Antonio Fazio, in Parlamento (24 Luglio 2003 in audizione davanti alla V Commissione riunita) non ha potuto far a meno di dire che il comportamento del'MPS e' stato un "tipico comportamento elusivo" e che il fatto di riunire 4 prodotti che non avevano bisogno di specifica autorizzazione in un prodotto come il 4You ha "violato l'etica".

L'Aduc fara' di tutto perche' accanto alla dura condanna morale di Fazio si aggiungano migliaia di condanne giudiziali.
Abbiamo organizzato un servizio legale che assiste chi desideri far causa ad una delle banche collocatrici di questi prodotti, al fine di far dichiarare dal giudice la nullita' dei contratti condannando la banca alla restituzione di tutte le somme prelevate, maggiorate degli interessi e delle spese.

Nel frattempo, in tutta Italia, anche grazie agli interventi ad personam dell'Aduc (presso gli specifici sportelli bancari), sono stati annullati decine di contratti con il rimborso del 100% del capitale versato: ne' piu' ne' meno di quanto fanno nella commissione di conciliazione, con la differenza che il MPS in quella commissione rimborsa le spese delle associazioni che presenziano alle riunioni, ed e' la stessa banca che impone tempi ed argomenti, nonche' la segretezza degli incontri.

La banca, a nostro avviso, dovrebbe comprendere che l'unica transazione individuale possibile e' quella che vede l'annullamento del contratto con la restituzione totale di quanto versato. Questo perche' e' il prodotto in se' che non e' valido, ne' legalmente ne' tecnicamente.
La soluzione migliore per tutti, come abbiamo sempre sostenuto, sarebbe un accordo per la generalita' dei prodotti sottoscritti. Ma il Monte dei Paschi di Siena sembra non sentire da questo orecchio.
Alessandro Pedone, consulente Aduc per gli investimenti finanziari
clicca qui
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori