testata ADUC
In partenza il nuovo 'conto di base': caratteristiche e beneficiari
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
23 agosto 2018 11:42
 
Dal 19/8/2018 sono applicabili le norme che hanno istituito il nuovo “conto di base”, un conto corrente destinato a consumatori e pensionati con caratteristiche uniformi in termini di numero di operazioni annuali massime eseguibili a fronte del pagamento di un canone annuale omnicomprensivo o -per alcune categorie di clienti- fruendo della totale gratuità anche rispetto all’imposta di bollo (1).

Le banche, le Poste e gli istituti di moneta elettronica e di pagamento sono obbligati ad offrire, tra gli altri, questo tipo di conto alle condizioni fissate dalle normative. La nuova versione va a sostituire, ampliando la categoria dei beneficiari, quella vecchia istituita nel 2012 grazie al Dl 201/2011 e alla successiva Convenzione Abi/Poste/Banca d'Italia/Min.Economia firmata nel 2012 e poi rinnovata nel 2014. I vecchi "conti base" possono essere convertiti dalle banche nei nuovi, avvisando il cliente.
La versione standard che prevede il pagamento di un canone annuo omnicomprensivo è accessibile a tutti mentre le versioni gratuite sono riservate a consumatori a basso reddito (con ISEE inferiore a 11.600 euro) e a pensionati (con trattamenti di importo lordo annuo fino a 18.000 euro).
In futuro saranno disponibili siti web per il confronto delle offerte esistenti sul mercato.

Tutte le informazioni si trovano nella scheda pratica Conto di base: caratteristiche e beneficiari

(1) Testo Unico Bancario (TUB, D.lgs.385/93) sezione III (artt. 126-noviesdecies e seguenti) così come modificata dal D.lgs.37/2017 di recepimento della Direttiva 2014/92/UE; Provvedimento Banca d’Italia del 3/8/2017; Decreto Min.economia e finanze del 3/5/2018 pubblicato sulla GU del 19/6/2018.
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori