testata ADUC
Diamanti Idb: arrivano le prime offerte del Banco BPM
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Anna D'Antuono
5 febbraio 2018 7:32
 

 Alcuni clienti seguiti da Aduc sono stati convocati nella propria agenzia del Banco BPM per vedersi sottoporre delle offerte di risarcimento riguardanti l'acquisto di diamanti Intermarket Diamond Business (Idb) per cui hanno presentato reclamo. Le somme proposte vanno dal 10% al 20% del capitale a suo tempo investito, passando per il 18%. Come ovvio, in caso di accettazione il cliente rinuncia ad ogni altra pretesa nei confronti del Banco BPM.

I clienti ci hanno segnalato la cosa dopo aver respinto l'offerta sin nel corso dell'incontro. Nessuno tra loro si è posto il dubbio se accettare o meno una proposta che appare scarna, dato che le nostre esperienze vedono i diamanti piazzati a prezzo doppio ed anche triplo rispetto al reale valore di mercato. Accettare il 20% del capitale investito vuol dire accettare il 40% oppure il 30% del danno, a seconda che si sia comprato a prezzo doppio oppure triplo. Inoltre, i clienti non ne vogliono più sapere dei diamanti e non intendono conservarli bensì restituirli in cambio dell'integrale rimborso del capitale investito.

Si tratta in ogni caso di un segnale positivo, dato che rappresenta la prima mossa concreta di uno degli istituti di credito coinvolti dopo la decisione di Intesa Sanpaolo di rimborsare i clienti che protestano.

Aduc attende gli esiti della riunione del prossimo 14 febbraio per assumere decisioni riguardo le mosse opportune da compiere a favore dei clienti.

 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori