testata ADUC
Prelievi bancomat. Occhio ai costi, che si possono negoziare… almeno per ora
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Vincenzo Donvito
15 gennaio 2021 12:51
 
  I costi per i prelievi Bancomat sono in genere inesistenti se si prende il contante alla macchinetta della propria banca, ma sono notevoli quando la banca è un’altra e si usa il circuito Atm. Alcune banche solo online (che non hanno ovviamente macchinette proprie) non fanno pagare nulla.
I costi possono anche sforare i 2 euro per transazione. Si consideri che la propria banca paga una commissione di 0,49 euro per ogni prelievo nel circuito Atm, il resto è loro guadagno puro!
Come in tutti i rapporti con la propria banca, anche questi costi possono essere negoziati anche se la banca non ve lo dice, e va fatto valere il proprio potere: continuità e importi che vengono prelevati.

Un prossimo peggioramento? Banche ingorde e contro la trasparenza
Siccome le banche credono che queste commissioni siano poche, ne hanno pensata un’altra per azzerare i costi previsti in contratto ed evitare che gli stessi possano essere frutto di una trattativa.
E’ al vaglio dell’Antitrust un progetto di Bancomat spa che prevede che i costi del prelievo siano decisi dalla banca che gestisce la macchinetta ATM (1); il risparmiatore li saprà solo al momento in cui fa il prelievo. Quindi non si potrà sapere se un Atm costa meno di un altro se non provandoli tutti, e senza escludere che questi costi possano variare da un momento all’altro anche nell’arco della stessa giornata. E per quei Comuni (2.007) che hanno un solo bancomat, il risparmiatore sarà privato anche di questo finto mercato.

1 - IlSole24Ore
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori