testata ADUC
Diamanti creati da ceneri umane: se vengono a saperlo ad Intesa Sanpaolo...
Scarica e stampa il PDF
L'antipatico di Anti Patico
31 ottobre 2017 13:17
 

La rivista "Internazionale" si è occupata della trasformazione di ceneri in diamanti
Un procedimento attuato da oltre cinquant’anni, ma è solo di recente che avviene anche con le ceneri umane. In Svizzera vi è un'azienda specializzata, Algordanza (ricordo, in lingua romanda) che fabbrica circa mille diamanti all’anno con richieste in continuo aumento.

Il processo non è difficile: le ceneri sono trattate con degli agenti chimici per estrarre il carbone che viene poi riscaldato per essere trasformato in grafite ed essere introdotto in un macchinario che per qualche mese riproduce le condizioni del centro della Terra, dove crescono i veri diamanti: 1.500 gradi di temperatura e una pressione enorme.

Nell'articolo viene pure spiegato che quanto più a lungo dura il processo, più grande diventa la pietra e che le sue qualità dipendono dalla persona defunta: se usava protesi, dentiere o certe medicine il diamante sarà più torbido, opaco. In ogni caso, non è ancora chiaro cosa determina esattamente la tonalità del diamante, da cristallina a molto torbida. 

Mi raccomando! Zitti tutti! Silenzio di tomba (appunto)! Che se vengono a saperlo ad Intesa Sanpaolo è la fine (dei clienti)!


 

 
 
L'ANTIPATICO IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori